top of page

ANCORA AVVISI ORALI CONTRO I COORDINATORI SICOBAS

Foglio di via da Campi Bisenzio, gravissimo attacco alla libertà sindacale e al diritto di sciopero


Ieri abbiamo appreso la notizia della notifica a Luca, coordinatore provinciale di Firenze e Prato del si cobas, di un foglio di via da Campi Bisenzio da parte della Questura di Firenze.

Luca sarebbe un soggetto socialmente pericoloso per aver organizzato proteste e volantinaggi davanti ai negozi di LiuJo durante la lotta dei lavoratori della IronLogistic.


Siamo dinanzi all’ennesimo attacco ai danni dei sindacalisti e delle sindacaliste del “Si Cobas” in prima linea nelle lotte del settore della logistica, al fianco di migliaia di facchini e facchine di molteplici nazionalità, e nei settori tessile, alimentari, sanità, servizi, porti.


Attività perseguite non solo dalla Questura, ma anche da grandi aziende interessate nel mantenere intatti i propri profitti senza garantire diritti.


È grazie al sindacato di lotta e agli scioperi che molti lavoratori di Campi hanno smesso di lavorare come schiavi riportando, dopo anni di "far west" di diritti, il rispetto di leggi e contratti nazionali in fabbriche e magazzini. Grazie alle lotte che vogliono criminalizzare decine di lavoratori prima a nero ora hanno un contratto regolare, con contributi regolarmente versati, paghe dignitose e orari di lavoro umani.


La Questura di Firenze pensa di mettere un freno alle lotte nella logistica e al movimento 8x5 con dei metodi che conosciamo bene anche qui a Napoli. Proprio un anno fa, a Mimì, Eddy, Maria, Ciro, Antonio, protagonisti/e del Movimento di lotta dei disoccupati/e del sindacato intercategoriale SiCobas, furono destinatari/e di avvisi orali.


A Nord e a sud le istituzioni, invece di dare risposte concrete alla crisi economica, allo sfruttamento lavorativo e alla mancanza di lavora, utilizza la repressione per mettere a tacere le voci di dissenso e chi decide di alzare la testa e provare a cambiare le cose.


Esprimiamo tutta la nostra solidarietà a Luca restando convinti che bisogna moltiplicare gli sforzi per sostenere e moltiplicare collettivamente le lotte dei lavoratori e delle lavoratrici.


Verso un 1 Maggio di Lotta!

Verso lo sciopero generale!

Tocca una, tocca tutti!

3 views0 comments

コメント


bottom of page